Sexwork: rompere lo stigma

 
 
 
 
grad_uman.jpg
sexwork.png

DESCRIZIONE EVENTO

Mettiamo da parte i moralismi: la prostituzione è una pratica vecchia come il mondo e continuerà ad esistere finché ce ne sarà domanda.
Ancora oggi però nella nostra società parlare di prostituzione è un tabù e quando lo si fa si tende a scivolare nell’insidia dei luoghi comuni. I pregiudizi hanno contribuito a costruire uno stigma che aleggia attorno al tema, il cui peso ricade tutto sulle spalle delle e dei sexworker.
Assieme a Giulia Zollino, antropologa, educatrice sessuale, operatrice di strada e autrice per Frisson magazine, avremo modo approfondire la tematica con sguardo non giudicante.
Normalizzare culturalmente il fenomeno, portare sulla scena ciò che è considerato osceno potrà ampliare la visione che la nostra società ha della sessualità?

GUARDA LA REGISTRAZIONE